RELAZIONE – Incontro con l’Assessore ai Trasporti del Comune di Fiumicino del 2/5/2017

ore 16.00

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

A seguito della presentazione del nostro progetto di modifica del tracciato della linea COTRAL che porta al Comune di Roma e delle linee ATAC 701 e 808, l’Assessore ai Trasporti e il Presidente della VI^ Commissione consiliare – Bilancio, Patrimonio, Personale, Trasporti e Mobilità hanno fatto proprie le nostre richieste e hanno comunicato che in data 21/4/2017 avevano inviato al COTRAL ed all’ATAC due richieste di attivare una nuova linea di trasporto in grado di esaudire le richieste di collegamento verso la stazione di Fiera di Roma.

Per quanto riguarda il COTRAL, l’Assessore ci ha detto di essere fiduciosa del fatto che alcune richieste possano essere accolte (fatti salvi eventuali problemi economici che tale modifica dovesse comportare).

Nel frattempo, come Comitato, possiamo inoltrare una richiesta alla Dirigente dell’area trasporti per ottenere copia di tali missive inviate dall’assessorato affinché possiamo pubblicarle sul nostro sito.

Per l’ATAC potrebbero esserci delle difficoltà in più, ma, nel caso in cui il Municipio XI del Comune di Roma o il Comune di Roma stesso, dovessero fare richiesta di estendere il percorso, facendo passare una linea ATAC nel territorio del Comune di Fiumicino (per servire le esigenze dei cittadini di entrambi i Comuni), il Comune di Fiumicino non avrebbe problemi ad accordare tale autorizzazione. Il Municipio XI, però, deve produrre un atto formale quale: una delibera di Giunta e/o un verbale del Consiglio.

Il nuovo piano del Comune di Fiumicino è ancora fermo alla Stazione Unica Appaltante della Città Metropolitana di Roma Capitale. Secondo l’Assessore dovrebbe essere una questione di giorni la pubblicazione della gara europea per l’affidamento del servizio di Trasporto Pubblico Locale del nostro Comune.

Per Metrebus Lazio, dovrebbe essere una questione a breve la risoluzione che permetterebbe di far entrare il Trasporto Pubblico Locale del Comune di Fiumicino nel sistema Metrebus Lazio.

Ciò esclusivamente per i Comuni di Fiumicino e Civitavecchia, in quanto l’uno sede di aeroporto internazionale, l’altro di porto di rilevanza nazionale.

A grandi linee, dovrebbe essere prevista, per gli abbonati al Metrebus Lazio, la possibilità di utilizzare anche il trasporto pubblico locale del Comune di Fiumicino. I dettagli della soluzione sono ancora da definire.

COLLEGAMENTO CON LE SPIAGGE

Nel corso dell’incontro è stata richiesta, sulla scorta delle esigenze dei Residenti del nostro Quartiere, per il periodo estivo, una linea diretta di collegamento fra Parco Leonardo e le spiagge di Focene/Fregene, tramite il prolungamento delle linee esistenti.

L’Assessore ci ha comunicato che nel nuovo Piano dei Trasporti Locale è prevista una linea dorsale Sud-Nord dalla quale, attraverso dei nodi di scambio, si dirameranno delle specifiche linee che serviranno le quattordici località del Comune. Nelle more, per l’imminente stagione estiva l’Assessore sta programmando di istituire una linea estiva che colleghi direttamente Parco Leonardo con Focene con un servizio di andata e ritorno. La linea sarà temporanea, per il periodo estivo, con orari che consentano di raggiungere esclusivamente la spiaggia di Focene.

Questo servizio sarebbe fattibile in virtù del fatto che, durante l’estate, le linee dedicate agli Istituti scolastici non sono in funzione e che, quindi, non si aumenterebbe il monte chilometri che le Aziende di trasporto devono garantire.

CORRIDOIO C5

L’Assessorato è convinto che, entro quest’anno, il corridoio della mobilità C5 dovrebbe essere completato ed aperto al trasporto pubblico. E’ prevista anche una pista ciclabile che affianchi tutto il percorso.

STAZIONE DI PARCO LEONARDO

Per quanto riguarda la Stazione di Parco Leonardo, l’idea del Comune era quella di farsi assegnare da RFI (Gestore della rete delle Ferrovie dello Stato Italiano), in comodato d’uso gratuito, le tre stazioni ferroviarie (Parco Leonardo, Maccarese, Palidoro) presenti sul territorio del Comune ed utilizzare i locali delle stazioni in disuso da destinare ad attività di associazioni od altro, in modo da garantire un presidio alla stazione.

La difficoltà, per Parco Leonardo, risiede nel fatto che la stazione è gestita dal Consorzio SPI e non ha locali atti a essere utilizzati per fornire servizi.

La nostra opinione è che sarebbe auspicabile chiedere, nell’ambito della convenzione Comune-Costruttore, la realizzazione di tale locale negli spazi, attualmente vuoti, adiacenti alla stazione.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone