A spasso col Presidente dello SPI – dissipiamo qualche dubbio sulla convenzione Comune-Costruttore

Buon giorno / buona sera Parco Leonardo!

Questa mattina avevo già programmato la mia giornata e stavo per uscire di casa per le mie attività.

Prima, però, decido di chiamare il Presidente dello SPI perché la lettura veloce di quanto pubblicato della Convenzione aveva lasciato a me e a molti iscritti al CQPL parecchi dubbi.

Perché, quindi, non sentire chi poi dovrà realizzare, in concreto, le opere o preparare gli spazi per i servizi?

Questi mi risponde e mi chiede cosa avevo da fare e se avessi la possibilità di raggiungerlo a Le Pleiadi.

Senza indugio ho accantonato tutti i miei programmi e ci siamo incontrati.

L’incontro è stato cordialissimo ed è avvenuto prima di fronte ai locali ex bar Sfizio poi in giro per il complesso Athena.

Nella prima fase dell’incontro, mi ha mostrato tutti i locali e le Aree, ivi presenti, oggetto della Convenzione.

In breve, è emerso quanto segue:

  1. tutti i locali presenti sulla piazzetta saranno ceduti al Comune;
  2. i locali dove era il bar sfizio, cucina inclusa saranno destinati al Centro Anziani;
  3. anche i locali ex frutta e verdura saranno ceduti ma non ne è chiara ancora la destinazione;
  4. i locali di fronte ai parcheggi sul lato destro della predetta piazzetta (guardandola avendo alle spalle i parcheggi) saranno destinati a un centro sociale poli-funzionale;
  5. Lo spazio tra il parchetto e i parcheggi sarà finalizzato alla realizzazione di un campo di bocce con due piste (molto spazioso) dotato di casetta in legno;
  6. i locali di fronte all’ex bar sfizio sulla piazzetta e quelli di fronte alla piazzetta lato sinistro sono destinati alla sede della Scuola di Formazione Professionale.

In definitiva, tutti gli spazi presenti nella piazzetta di Le Pleiadi non dovrebbero rimanere più vuoti.

Da una prima impressione, ora gli spazi mi sembrano abbondanti e sufficienti per svolgere le attività che avevamo richiesto come CQPL e che i Residenti del complesso di Le Pleiadi avevano reclamato a gran voce nel passato.

Trasferiti ad Athena il Presidente dello SPI mi ha confermato quanto segue:

  1. la stazione della Polizia Locale si farà e sarà realizzata in locali già destinati tra la Stazione Ferroviaria e il locale dove risiede l’Associazione Nazionale Carabinieri ANC);
  2. con la ANC si sta studiando un ulteriore servizio di sicurezza aggiuntivo rispetto a quello della Polizia Locale per il controllo e la sorveglianza delle piazze facenti capo all’isola pedonale e di tutta Athena; questo potrebbe essere dotato del controllo tramite telecamere così come lo avrà la stazione della Polizia Locale; il servizio potrebbe avere bassi costi e essere esteso, se richiesto, anche ai complessi di Polis e di Le Pleiadi;
  3. la costruzione dell’albergo dovrebbe concludersi in autunno; questo sarà collegato al parcheggio multi-piano posto di fronte alla Stazione Ferroviaria e con l’area food del Centro Commerciale (1° piano); il piano terra del parcheggio multipiano sarà riservato per gli utenti della predetta stazione;
  4. uno degli interventi più urgenti sarà il ripristino dell’illuminazione a via Giulio Romano e a quella parte di via del Perugino che è collegata con la stessa cabina elettrica;
  5. sarà realizzata una pista pedo-ciclabile che collegherà la Stazione Ferroviaria di Parco Leonardo con Polis e con Le Pleiadi;
  6. è stata data disposizione di ripulire tutta l’area vicina alla stazione e che porta da via Giulio Romano a via del Perugino;
  7. si è discusso che le aree vicine alla stazione, soprattutto quella sul lato sinistro potrebbero essere adibite a uno spazio ludico per piccoli e grandi; un’idea che potrebbe essere proposta potrebbe riguardare la realizzazione di un circuito per il mini-golf (ne abbiamo parlato ma , per ora, solo a grandi linee);
  8. vicino a quella che dovrebbe essere la Città dello Sport (abbiamo ancora poche informazioni in merito, ma dovremmo saperne di più durante la prossima Agorà del 23/3) è stata richiesta la costruzione di 1000 mq (pensavamo fossero 600 mq) per la realizzazione di un centro polifunzionale comprendente anche un’area dedicata a congressi (non è ancora chiara la destinazione).

Si è percepita, comunque e in ogni caso, la volontà di voler procedere con speditezza al rilascio di tali Aree e spazi e alla realizzazione delle predette opere.

Nulla ancora sappiamo in merito al Polo Sanitario. Farà parte del centro polifunzionale di 1000 mq? Sinceramente lo speriamo anche se riteniamo che sarebbe molto più opportuno che fosse collocato in uno dei tanti locali vuoti presenti in Athena.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi su:
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone