Verbale Consiglio Direttivo (16/20)

In ossequio alle misure di contenimento del contagio da COVID-19, in data 22 maggio 2020 si è riunito in videoconferenza sulla piattaforma streaming Lifesize, il sedicesimo Consiglio Direttivo del Comitato di Quartiere Parco Leonardo 2.0.
Sono presenti i Consiglieri:

  • Daniele Aremi
  • Fabrizio Buzi
  • Stefano Conti
  • Vinicio De Luca
  • Giulio Morelli
  • Marina Ortis
  • Albino Riccio
  • Carmelo Sapienza
  • Mario Valvo
  • Paolo Vece

Presiede la seduta il Presidente del CQPL Antonio Canto; redige il processo verbale il Segretario del CQPL Giuseppe R. Fatiga.
Dichiarata validamente costituita l’adunanza, la riunione si apre alle ore 18:30.
Il Consiglio Direttivo è chiamato a discutere e deliberare sui seguenti punti all’ordine del giorno:

    null
  1. Revisione del Regolamento di Facebook e approvazione definitiva;
  2. Supporto per gestione mezzi di comunicazioni ufficiali del CQPL;
  3. Discussione e approvazione modalità proposte commerciali;
  4. Varie ed eventuali;
  5. Data prossima riunione.



I. REVISIONE DEL REGOLAMENTO DI FACEBOOK E APPROVAZIONE DEFINITIVA

Il Presidente Antonio Canto invita Giuseppe R. Fatiga ad introdurre il primo punto all’ordine del giorno relativo all’approvazione definitiva del regolamento del Gruppo Facebook ufficiale del CQPL.
Preso atto dell’applicazione spesso contraddittoria del regolamento e della scarsa visibilità che ne è stata data fin dal momento della sua pubblicazione, il Segretario chiarisce i tre concetti che hanno generato maggiori difficoltà interpretative, ossia “l’utilità”, “la pubblicità” e la “politica”.
Invita altresì gli Amministratori a dare seguito alla delibera inclusiva approvata nell’ultima riunione del Consiglio Direttivo in merito alla selezione in ingresso dei nuovi Iscritti.
Infine, indica una serie di modifiche al Regolamento, testuali e al layout, di bassissimo impatto ma importanti per precisare il significato delle norme in esso contenute.
Le modifiche proposte sono approvate e saranno pubblicate quanto prima; il link al regolamento così revisionato sarà quindi inserito nella descrizione del Gruppo e fissato in alto fra le comunicazioni.

Chiede di intervenire l’Amministratore dei Mezzi di Comunicazione Daniele Aremi il quale si dice d’accordo sul dare maggiore rilievo al regolamento approvato, ma nel contempo solleva molti dubbi sulla bontà della decisione di ampliare la platea degli Iscritti, per via del rischio di ritrovarsi ad interagire con persone che non sono realmente interessate ai problemi del Quartiere con il rischio di snaturare l’azione del Comitato.
Stefano Conti e Albino Riccio replicano che, come già ampiamente dibattuto anche in sede di Gruppo di Lavoro “Comunicazione”, i vantaggi di un approccio inclusivo superano di gran lunga i possibili svantaggi, i quali ben potranno essere circoscritti da una rigorosa applicazione del Regolamento.



II. SUPPORTO PER GESTIONE MEZZI DI COMUNICAZIONE UFFICIALI DEL CQPL

In considerazione del gravoso carico di lavoro e del delicato compito cui sono investiti gli Amministratori dei Mezzi di Comunicazione Daniele Aremi e Barbara Cerusico, il Presidente Antonio Canto propone di affiancare loro il Consigliere Carmelo Sapienza ed il Segretario Giuseppe R. Fatiga.
La mozione è approvata all’unanimità.

Alle 18:50 entra in chat Clelia Izzi.



III. DISCUSSIONE E APPROVAZIONE MODALITA’ PROPOSTE COMMERCIALI

Come già diffusamente evidenziato in altre occasioni, il numero degli esercizi commerciali che richiedono l’inserimento di post pubblicitari sul Gruppo Facebook è tale per cui Antonio Canto propone un’iscrizione annuale loro dedicata, comprendente un pacchetto di pubblicazioni sui social, sul sito e sulla costituente newsletter del CQPL.
Clelia Izzi suggerisce di verificare la compatibilità con le condizioni d’uso delle varie piattaforme.
Per il Vice Presidente Fabrizio Buzi è necessario prevedere un listino diversificato per gli operatori del Quartiere e le nuove aperture, stabilendo per essi un’agevolazione economica, ed anche una differenziazione per tipologia di servizio offerto.
Stefano Conti chiede se non sia opportuna anche una modifica statutaria che preveda espressamente l’accesso dei Soci Operatori a questa nuova modalità la quale, comunque, raccomanda dovrà essere la più trasparente e semplice possibile.
Secondo Fabrizio Buzi e Albino Riccio non è necessaria una revisione dello Statuto, potendoci limitare ad intervenire, se del caso, sul Regolamento Interno.
Per Daniele Aremi il sistema dovrà accordarsi anche con l’attuale gestione delle convenzioni commerciali, sulle quali si sottolinea l’esigenza di un aggiornamento e di un’attenta verifica del riconoscimento della tessera del CQPL e relativa scontistica.
Il Consiglio Direttivo delibera quindi l’esame delle proposte che saranno elaborate, riservandosi di scegliere quella più confacente alla natura e agli obiettivi del Comitato.

Terminata la discussione di tutti i punti all’ordine del giorno, l’adunanza è sciolta.